Technodent viene costituita negli anni 90 a Siena. La presenza, nel territorio in questione, della cattedra di ortognatodonzia ha permesso al titolare della ditta, Mario Reda, di collaborare con i più prestigiosi professori dell’ortodonzia italiana. La ditta si caratterizza per l’altissima specializzazione nell’ortodonzia ortopedico funzionale. Dopo la scelta di spostarsi al Sud nel 2004, dettata da motivi familiari, la ditta in questione ha continuato a collaborare con i clinici con cui si era sviluppata nell’ambito dell’Università di Siena, penetrando anche nel mercato locale con medici di altissimo profilo.

Tali caratteristiche determinano la vocazione alla modernizzazione, naturale conseguenza di qualsiasi atteggiamento imprenditoriale competitivo, che porta direttamente alla progressiva ma inesorabile fusione delle tecniche tradizionali (analogiche) con quelle digitali (3D), per approdare ad un più attuale e completo stato dell’arte.

Si rende necessario, quindi, un investimento che intende dare una svolta di modernizzazione in proiezione futura che vede sostituire l’analogico dal digitale e ottenere una maggiore produttività, legata alla richiesta del mercato, non più di tipo locale ma globale. Il progetto prevede uno scanner intraorale per le acquisizioni delle immagini al fine di elaborare dei modelli precisi delle arcate dentarie del paziente, sui quali eseguire i dispositivi medici su misura prescritti dall’odontoiatra per la riabilitazione del paziente.

La peculiarità dello scanner intraorale, essendo portatile, risiede nella possibilità di acquisire le immagini sia delle impronte, rilevate precedentemente dal clinico con il metodo tradizionale, del cavo orale del paziente (negativo), sia dei modelli già colati delle suddette impronte (positivo) e sia direttamente dal clinico nella cavità orale; caratteristica evidentemente impossibile per un tradizionale scanner da banco.

L’elaborazione delle immagini viene gestita e memorizzata da un computer portatile che funge da schermo per direzionare e controllare lo scanner durante l’acquisizione delle impronte 3D delle arcate dentarie. Le immagini, una volta immagazzinate, possono essere elaborate e immediatamente inviate al laboratorio o direttamente ad una stampante 3D, che inizierà immediatamente la realizzazione materiale dei modelli delle arcate dentarie del paziente o, talvolta, del manufatto stesso; oppure ad un centro fresaggi o di progettazione.

Il vantaggio è molteplice

in primo luogo vi è un beneficio immediato per il paziente che avrà un impatto invasivo minimo, al contrario di quanto succede con il metodo di rilevamento delle impronte tradizionale, che consentirà, soprattutto a minori, disabili psichici, anziani ed altre situazioni borderline di essere superate più agevolmente; in secondo luogo proprio l’agilità dello strumento nel muoversi nel cavo orale e la sua altissima tecnologia consente una rilevazione perfetta delle superfici con conseguente produzione di manufatti protesici di altissima precisione, senza possibilità di errori di trasferimento dovuti al “colaggio” delle impronte (da negativo a positivo) e duplicazione (da positivo a negativo e viceversa) dei modelli. Questa precisione riduce al minimo la quantità e la durata delle sedute al paziente e, di riflesso, i tempi nello studio odontoiatrico, oltre a ridurre notevolmente le rotture e i problemi di durata o inserzione/disinserzione dei dispositivi medici su misura prescritti con quelle specifiche indicazioni.

La gestione elettronica delle impronte digitali consente una stretta e costante collaborazione del clinico con il tecnico durante la progettazione e realizzazione delle protesi dentarie, oltre che la possibilità di commissionare a laboratori esterni specializzati, dotati di macchinari hi-tech come stampanti micrometriche 3D di acciaio biomedicale o fresatori di altissima precisione, componenti o intere fasi di realizzazione.

Tutto il flusso di lavorazioni, nelle specifiche fasi, viene necessariamente protocollato e immagazzinato anche in una memoria esterna (Cloud) dalla quale potranno attingere, con dei semplicissimi passaggi, tutti gli operatori desiderati; avere una cronologia perfettamente individuabile e avere una progettazione e realizzazione ripetibili con assoluta precisione può diventare un’occasione di programmazione visto le indicazioni che si traggono da tali dati, con una riduzione dei tempi da un punto di vista amministrativo e sostanziale.

Chiaramente le immagini del cavo orale (file) possono pervenire da qualsiasi studio o laboratorio sul pianeta che ha già in dotazione uno scanner, il che consente, a chi ha un profilo altamente specializzato, di proporsi anche con lavorazioni di nicchia, oltre che con tutte le più diffuse con le quali opera già nel territorio limitrofo.

La copiosa lista di medici con i quali ho collaborato e, con alcuni ancora collaboro, mi consente di imbastire rapporti su tutto il territorio nazionale, grazie proprio a questa tecnologia che elimina passaggi complicati e lunghi come lo sviluppo delle impronte (da negativo a positivo), il loro imballaggio e spedizione che ne aumentavano i costi e i tempi di messa in opera e che orientavano il professionista verso laboratori locali.

L’elaborazione di un sito specifico, come piattaforma di lavoro, consente al clinico di intervenire, in qualsiasi momento, nella progettazione, certificazione, fatturazione e spedizione di ogni singolo dispositivo medico fabbricato, con la conseguente chiarezza che deriva da un protocollo di produzione chiaro nei suoi passaggi essenziali, sia in termini di qualità che nella certezza dei costi e dei tempi di realizzazione, tutto a favore di un aumento di produttività e di resa. Dal sito, infatti, il clinico potrà scaricare o inserire direttamente i dati del paziente per la certificazione che il Ministero della Sanità prevede a sua tutela (fascicolo tecnico, 93/42CE). Si avranno, inoltre, con estrema chiarezza, informazioni necessarie sul processo produttivo che hanno determinato il raggiungimento del risultato che, agevolmente sovrapposto ai precedenti, sarà sempre migliorato e assunto come protocollo da tutta l’equipe di professionisti in collaborazione.

Recensioni

… Ho lavorato per dieci anni continuativamente con il laboratorio odontotecnico di Mario Reda. Da quando si è trasferito a Reggio Calabria ci manca la sua professionalità fatta di precisione nel lavoro e di puntualità nelle consegne. Delle sue capacità tecniche ne ho potuto approfittare anche nei corsi di terapia ortodontica funzionale dove mi ha coadiuvato nelle esposizioni teoriche e pratiche per la costruzione di apparecchiature ortodontiche. La raffinatezza della fattura dei suoi apparecchi da cementare permette inserimenti facili, precisi senza perdite di tempo ne decementazioni nel tempo.

Marco Del Grosso

Marco Del Grosso svolge l’attività dal 1983, anno in cui si laurea in medicina e chirurgia ed entra nella specializzazione di odontostomatologia e protesi dell’Università di Siena nella quale resterà prima come medico interno e poi come professore a contratto per oltre vent’anni all’interno del reparto di Ortognatodonzia diretto dal Prof. Roberto Giorgetti.

Via Massetana Romana 58/c, – 53100 SIENA – +39 0577222211 – studiodentisticodg@gmail.com


… Lavoro con Mario da molti anni e lo trovo non solo una persona in gamba e preparatissima nel suo mestiere ma anche una fonte di ispirazione e di idee che mi consentono di evolvere la mia pratica clinica ogni giorno grazie ad un confronto quotidiano mai banale…

Dr. Domenico Aiello

Domenico Aiello specializzato in ortognatodonzia presso l’università cattolica del sacro cuore, policlinico a. Gemelli e cultore della materia presso università Magna Graecia di Catanzaro

Via dell’Innominato, 9 – 26868 VALMADRERA (LC) – +39 3281874125 – dr.aiellodomenico@gmail.com

 


… Conoscevo le qualità di Mario da molti anni, prima ancora di iniziare a dedicarmi al l’ortodonzia,perché già lavorava con alcuni miei colleghi. Quando poi ho iniziato a collaborare con lui le mie aspettative sono state ampiamente rispettate! Grande conoscenza della materia ed una precisione unica!

Francesca Bartolini – Via Montanini, 132 – 53100 SIENA – +39 057744964 – rabart82@libero.it


… Avere l’opportunità di collaborare con un professionista conoscitore della materia e dell’arte Ortodontica come Mario Reda consente di ridurre al minimo le incomprensioni ed i possibili inconvenienti del nostro lavoro, favorendo anche una reciproca possibilità di crescita e di stimolo all’innovazione.

Una sicurezza!

Francesco Malluzzo – Via Cardinale Mezzofanti, 24 – 20133 MILANO – +39 3282053900 – malluzzodoc@gmail.com

 

X
0
    0
    Il Tuo Carrello
    Il tuo carrello è vuoto